Biostimolazione e indagine degli apparati radicali

L’apparato radicale di una pianta, specialmente quand’essa è inserita in contesto urbano (viali alberati, aiuole, piazzole), è una parte che non gode di particolari attenzioni (escavazioni, rifacimento del manto stradale, angustia dello spazio, scarsità di nutrienti); tuttavia ha un ruolo di primaria importanza per lo sviluppo e la stabilità della pianta stessa. Da queste considerazioni nasce l’esigenza di apportare elementi nutritivi e ammendanti in grado di ripristinare l’equilibrio biochimico del suolo. Anche l’impiego delle micorrizze, ovvero miscele di funghi simbionti, nella fertilizzazione, risulta utile nel favorire la capacità di assorbimento radicale e aumenta la resistenza agli stress ambientali.

La fertilizzazione dell’apparato ipogeo, a seconda delle caratteristiche della pianta e del sito, avviene in diversi modi:

  • distribuzione in superficie ed interro di miscele fertilizzanti, nutrienti e sostanze che migliorano l’attività biologica e la struttura del terreno;
  • somministrazione, attraverso fori e trivellazioni, di minerali in profondità vicino alle radici assorbenti;
  • “insufflazione” mediante un flusso d’aria a pressione controllata (Air-Tree) di materiali (solidi, liquidi e biologici) come una specie di iniezione omogenea che permette il rinnovo, la fertilizzazione, l’irrigazione e l’areazione del terreno.

L’indagine di un apparato radicale si rende necessaria quando devo capirne la sua stabilità; questa verifica si esegue con un apparecchio (Air-Root) alimentato da un compressore in grado di generare un getto d’aria che fuoriesce ad una velocità doppia rispetto a quella del suono. Il getto d’aria è in grado di frantumare gli strati superficiali del terreno e all’occorrenza anche di rimuoverli; la rottura del terreno avviene senza provocare alcun tipo di lesione al capillizio radicale e non danneggia la radice.

I campi d’applicazione, oltre all’ispezione delle zone ipogee, possono essere la decompressione di aree alberate e/o aree verdi, campi sportivi e da golf, campi d’equitazione, ecc….