Arboricoltura urbana ed ornamentale

Il taglio dei rami di un albero regola la massa fogliare e previene la rottura di rami con difetti strutturali. Attraverso la riduzione della chioma e la rimozione di parti secche in quota, la potatura svolge un’azione di sostegno dell’albero: favorisce la ripresa dello sviluppo e la relativa formazione di nuovo legno, evita importanti lesioni all’albero come le rotture di branche e assicura la necessaria messa in sicurezza della pianta.

La corretta tecnica di potatura tiene conto di alcuni imprescindibili accorgimenti:

  • non praticare tagli a filo di tronco;
  • non rimuovere la corteccia del collare del ramo;
  • non lasciare monconi morti o vivi;
  • rispettare la forma tipica della specie;
  • eseguire l’intervento nel momento ottimale, a seconda della specie.

Nel complesso tutti gli interventi di potatura vengono eseguiti mediante la tecnica del taglio di ritorno e nel rispetto del collare, ovvero di quella zona compresa fra il tronco e la branca, che non deve essere assolutamente lesa. Infine una buona potatura non può trascurare le caratteristiche morfologiche e fisiologiche della specie che non devono essere pertanto alterate a seguito dell’intervento.

Il vento non spezza un albero che sa piegarsi.

Proverbio africano